Alcune cose su… Pinarella di Cervia

Finalmente le prime vacanze in quattro. Ci volevano, dopo un anno lungo e senza pause.
Abbiamo deciso di fare una vacanza “nazionalpopolare”, classica e italiana. La scelta è caduta sulla riviera Romagnola e in particolare su Pinarella di Cervia.

Scelta rivelatasi azzaccatissima per molti motivi:

  • Pinarella è molto tranquilla, a misura di bambini (anche piccoli) e permette di girare tranquillamente a piedi o in bicicletta senza l’incubo del traffico. La striscia di pineta che separa il litorale dalla strada poi separa, isola e crea un cuscino tranquillo anche per le giornate un po’ventose.
  • Il mare è pulito, molto più di come me lo ricordavo. Certo, è sempre un mare con il fondo di sabbia, quindi quando le onde si alzano o quando c’è molta gente, come nel weekend, l’acqua non può essere trasparente. Ma ci sono i pesci e non ho mai visto sporcizia a più di 2 metri dalla riva. E poi il mare basso è comodo per i bambini, e per i genitori che vogliono fare la balena spiaggiata.
  • Abbiamo scelto l’Hotel Amarcord, che si è rivelato una scelta eccellente: nella più pura tradizione e qualità romagnola, tempo un giorno e sembra di stare in famiglia. Servizio preciso e cortese, sempre con il sorriso sulle labbra; cucina eccellente, varia, abbondante, sia tradizionale romagnola (i passatelli, ah, i passatelli) che moderna (la lasagnetta al nero di seppia, ah, la lasagnetta al nero di seppia); tutto per i bambini, dal menù personalizzato al passeggino a disposizione all’animazione. Tutto veramente fatto bene, con cuore e qualità. Anche la struttura è ottima, appena rinnovata, con camere spaziose e spazi comuni molto ampi (ottima piscina).
  • Anche il Bagno Amarcord, che ci ha ospitato in spiaggia (lettini e ombrellone compresi nel pacchetto con l`hotel) è rinnovato di recente e offre tutto quello che si può volere per accontentare grandi (bar, aperitivi, lettini) e piccini (scivoli, giochi trampolini). Da segnalare che in tutta la vacanza, grazie all’azione del comune di Cervia e della polizia locale, siamo stati tranquillissimi: nessun venditore abusivo in spiaggia, niente gente strana che gira, frequenti passaggi di vigili e percezione di sicurezza generale. Complimenti a chi ha avuto l’idea di gestire così la situazione. Ecco, forse mi sarei risparmiato la macchina dei vigili sulla battigia, ma capisco che piaccia a tutti sentirsi Baywatch ogni tanto 🙂

Insomma, una vera vacanza in famiglia, che ci siamo goduti dall’inizio alla fine grazie a persone che sanno proprio fare il loro mestiere. Complimenti a tutti!