O.K Corral Saloon

La serata di sabato comincia a casa del Mazzu, presenti io, Paolo, la Faffy, Chiosky e ovviamente il padrone di casa mit sorella. Dopo un venerdi’ sera passato all’insegna della romanita’ e un infruttuosa ricerca della coda da farsi alla vaccinara, si rimane a Roma con ambiente e frasi a tono e carbonara per tutti. Vino “de li castelli” e aggiunte di cacio e spianata (che era calabra, ma tant’e’…)
Arrivano dopo cena gli altri (Sara, Premolusque, Loh, Pelle), a cui si aggiunge verso le 10 il maggiore Cava.
Si parte quindi alla volta del Full Stop Pub di Cassano, ma all’arrivo ci viene comunicato che per 10 non c’e’ posto; si decide subito di andare li vicino, all’ O.K. Corral Saloon.
Per dieci c’e’ posto, e allora si va…

Il locale ha una nuova gestione da circa 6 mesi, ma rispetto alla vecchia le cose non sono cambiate. Gia’ all’ingresso veniamo fatti attendere da un buttafuori tipo discoteca, qualcuno si immagina allora il casino che ci sara’ dentro… Purtroppo non e’ cosi’. Il locale e’ semivuoto, e il gruppo che suona “balli di gruppo” da villaggio turistico non fa che aumentare lo sconforto. La musica e’ altissima e rende difficile parlare con persone non di fianco. Arrivano i menu’ e scopriamo due cose: primo, per leggerli bisogna farsi luce con il cellulare, visto il buio pesto, e secondo si pagano 2 euro di supplemento per lo spettacolo…
Io prendo una Wickse Witte media, che arriva dopo molto, costa 6.30 € (4.30 di suo piu’ lo “spettacolo”) e spillata pure male (evidente un traccia di schiuma sulla testa del bicchiere, segno che il barista l’ha spillata, lasciata li’ e poi servita…). Mi va certo meglio rispetto a chi ha preso la sangria comunque, definita poca, cara (7 € per mezzo litro, con troppa frutta a occupare volume) e con un forte sapore di medicina… Solo i dolci (gelato e tortillas dolci) presi dal Cava e da Sara si salvano.
Ce ne andiamo all’una passata, e di tornare onestamente la voglia non c’era, come fatto notare (sempre in romanesco e con consigli coloriti) da piu’ persone.
Peccato per i nuovi gestori, che conosciamo e che forse non hanno ancora in mano il polso del locale

E si comincia!

Anno nuovo, blog nuovo.
Tutto questo nasce da un’intuizione avuta all’ O.K. Corral Saloon (di cui si scrivera’ in seguito). Visto che Mazzu teneva l’archivio dei sabati, perche’ non tenerlo ora in questa forma? La voglia di blog mia c’era gia’, la catalisi ha fatto il resto.
Conterra’ il report delle uscite (chi-dove-come-quando) mie e della compagnia, opinioni sui locli viitati, ospitera’ pernsieri e parole del sottoscritto.
E’ realta’ mobile, comunque.